Categorie
Aforismi

Insetti

Il tentativo di sdoganare gli insetti sulle nostre tavole è legato al fatto che molti si sono dimostrati, durante la pandemia, più simili a questi che agli umani.

Fra simili ci si comprende di più.

Categorie
Uncategorized

Il coniglio d’acqua

Il carattere Fú si espone all’entrata della case capovolto. Gli ospiti che arrivano per celebrante il capodanno cinese dicono: Il Fú è capovolto! Fú Dào Le! Ma “Dào” è anche “arrivato” e quindi: è arrivata la fortuna/la felicità!


Yú invece vuol dire abbondava e anche pesce e quindi la cena del capodanno è a base di pesce.

Buon anno del Coniglio d’acqua!

Categorie
Salute

Senilità o saggezza?

C’è un aumento molto forte di problemi cognitivi nelle persone di una certa età. Le malattie degenerative hanno un forte impatto non solo sulle persone che ne sono affette, ma anche sulla vita dei loro familiari.

Ogni cosa negata torna: cercare sempre il controllo, non lasciarsi andare porta al suo opposto affinché si impari la lezione della vita.

Il ciclo può essere produttivo oppure nefasto; i cicli nefasti si ripetono finché la lezione viene imparata e allora  il ciclo diventa produttivo.

Ogni cosa è un ciclo e leggere molto è qualcosa da farsi in gioventù, non più tanto in età matura. La fatica degli occhi ne è un segnale.

Leggere è assimilare. La natura in primavera e in estate assimila i raggi del sole: lo fa per maturare,  per portare a compimento. Poi produce, frutti per ogni essere sulla terra. Allo stesso modo è naturale per l’essere umano non aver più bisogno di recepire, ma di dare. Quindi non abbiate problemi, ogni cosa che ci succede ha un senso profondo. Anche il capire a tutti i costi può essere bloccante,  meglio vivere che capire.

D’inverno gli orsi vanno in letargo: per gli indiani d’America sono il simbolo della meditazione. L’essere umano ha grandi capacità meditative, una pratica che studia da millenni e i saggi hanno sempre sostenuto che meditando si può influire sul mondo intero.

Categorie
Salute

La pseudo scienza

È divertente osservare come la scienza brancoli nel buio più totale. Ieri il Wall Street Journal si domandava se la nuova variante Grifone, che circola negli USA, sia dovuta ai vaccini.

La risposta è molto semplice e la indico da anni: è l’essere umano ad ammalarsi, non sono i virus a fare ammalare. Ne consegue che se un umano si deve ammalare, perché il suo stile di vita è malsano, o è stressato, o la sua mente è malsana, ad esempio credendo di essere al riparo vaccinandosi, si ammalerà comunque e quindi il virus troverà sempre la strada per contagiarlo.

Il livello della scienza è primordiale, ad esempio, prima della comprensione che la Terra gira attorno al sole, ogni teoria che gli antichi costruivano per spiegare l’universo, era vana perché era sbagliato l’intero presupposto. Era pseudo scienza nonostante il livello di arroganza che i suoi fautori avevano. Come sono identici gli pseudo scienziati attuali, costretti a dogmi di fede per sostenere le loro tesi assurde.

Si è arrivati al punto che se qualcuno osa proporre soluzioni alternative viene immediatamente messo alla gogna e bollato come eretico. Non c’è accettazione della “diversità”. La medicina, scienza che non può mai essere esatta perché studia esseri vivi, cangianti, passa una profonda crisi esistenziale.

Categorie
Società Tai Chi

L’inutile lotta

L’occidente è il mondo delle “ARMI”. Costruisce armi per ogni cosa. Fa la guerra a tutto e a tutti. Nemici, virus, malattie. È un sistema di pensiero malato, degenerato.

Quando, vent’anni fa, si accusò Saddam di avere armi di distruzione di massa, noi pacifisti mettevamo le bandiere arcobaleno sui balconi, ma i fanatici delle armi di allora, Blair, Bush, Berlusconi, D’Alema causarono milioni di morti e la destabilizzazione dell’area per anni. Alla fine fu evidente che Saddam non aveva nessun’arma di distruzione di massa, nè chimica nè nucleare.

Sono lezioni storiche che non si imparano e le guerre continuano tutt’ora, ma vengono trasportate su ogni piano dell’esistenza per cui si parla sempre di lotta. Lotta al caro benzina, lotta all’evasione fiscale, lotta al virus. L’occidentale è sempre in guerra e naturalmente deve sempre difendersi, ha bisogno per questa lotta di armi, mascherine, vaccini, divieti di questo e quello.

In Oriente non sono culturalmente messi meglio, la politica del “Covid zero” si è dimostrata devastante. È come tenere una pentola a pressione senza valvola sul fuoco. Non ci vuole molta intelligenza per capire che è una bomba destinata a scoppiare.

La mente dell’essere umano deve cambiare.

Mi ha molto colpito l’improvvisa morte di una ragazza di ventiquattro anni l’altro giorno; da tre anni era chiusa in casa e non vedeva più nessuno per paura del contagio. Eppure, nonostante tutte le sue protezioni, il cuore ha ceduto.

Nel Tai Chi impariamo che la miglior difesa è la non difesa: restando naturali, aperti, energetici, respirando liberi si hanno le migliori possibilità di neutralizzare qualsiasi azione.

Categorie
Fiabe

Pinocchio

Pinocchio torna di moda, sono usciti due film sul burattino che ha “troppo legno”.

Come tutti gli eroi, Pinocchio affronta delle avventure che lo porteranno, alla fine del ciclo, a diventare “umano”, cioè completo. Taichichuanisticamente ha lavorato sull’eccesso di legno, cioè sul blocco Terra ed è finalmente libero, realizzato.

Pinocchio non ascolta: non ascolta Geppetto, né la fatina, né il grillo parlante, fa di testa sua e va incontro a brutte situazioni e sovente è mal consigliato: il gatto e la volpe, Lucignolo. Il problema di Pinocchio è il grillo parlante, questa vocina della coscienza che vorrebbe guidarlo. È la voce del politically correct, del perbenismo benpensante. È un problema mondiale, di ogni cittadino: ci sono troppi grilli benpensanti che vogliono che tutti facciano come loro ritengono giusto e l’umanità seguendoli si ritrova sull’orlo di un abisso.

La capacità di Pinocchio è quella di non seguire mai la voce del grillo parlante, ma di aver comunque fiducia nello Spirito, nella guida dell’anima, della vera essenza della vita che nel libro di Collodi è raffigurata dalla Fata Turchina.

Pinocchio è un eroe moderno, un eroe che mente e ogni volta che mente gli cresce il naso: il legno diventa più rigido. È il mentire sociale, quel dover “apparire sociale”, l’essere belli, bravi davanti agli altri, nascondendo tutte le nostre zone d’ombra; è un mentire a noi stessi per vivere come vogliono gli altri, soprattutto i “benpensanti”, quei giornalisti, politici, scienziati che appaiono in televisione, sui giornali e che con estrema faccia tosta danno sempre indicazioni agli “incapaci” cittadini che li ascoltano di che cosa sia meglio per loro e la loro vita. Quanti sensi di colpa e di inadeguatezza che riescono a smuovere!

Pinocchio ha la capacità di subodorare (da odorare, usare il naso) la menzogna continua del mainstream e di fare la “sua” vita, magari sbagliando, ma “sbagliando si impara” – lo dice anche il maestro Chu – e realizza se stesso, diventa completo.

Purtroppo gli eroi che hanno completato l’opera sono pochi, ma è compito di ognuno di noi seguire l’esempio di Pinocchio.

* Il grillo rappresenta la coscienza che non va confusa con la consapevolezza. Il benpensante è cosciente, il saggio è consapevole. La differenza è enorme.

* L’eccesso di Legno, oltre che nel blocco Terra, può essere ritrovato in un carattere con blocco Acqua che alimenta troppo il figlio-Legno (quando Pinocchio sostituisce il cane Melampo sta imparando una posizione a quattro zampe, Acqua) o in particolare con il blocco Metallo in cui il nipote-Legno non cede nel naturale rapporto Yin Yang col nonno Metallo.

Categorie
Natura Salute Scienza

Sul buonismo

La Pandemia è stata un’occasione per comprendere i comportamenti sociali: la società si è spaccata in due, i buoni provax e i cattivi novax. Il ritorno alla normalità sta rimettendo le cose a posto e in qualsiasi gruppo ci siamo posti è fondamentale comprendere i meccanismi del pensiero umano e la facilità con cui siamo irretiti dal cosiddetto mainstream.

Nelle università gli studi su come influenzare la mente umana spostandone l’obbiettivo, ad esempio verso un prodotto che una ditta vuole vendere sul mercato, diventano sempre più finanziati e richiesti

Questa giornalista fa una buona analisi in un video di due minuti.

C’è un meccanismo nella nostra mente, un prodotto difensivo sgraziato: “re-attivo”, e va visto con gli occhi della consapevolezza ed eliminato dalla nostra vita: lo possiamo chiamare “buonismo”, il cercare di mostrare agli altri come siamo buoni e corretti. Un meccanismo che produce danni alla nosttra e altrui vita.

Alcuni allievi mi hanno posto la stessa domanda: <ma maestro, tutto quello che lei scrive, cos’ha a che fare col Tai Chi? Io vengo a lezione per rilassarmi e imparare qualche buon esercizio per stare bene.>

Il Tai Chi si basa sul concetto taoista di:

Yi – Qi – Li

Lo Yi, la mente, comanda sul Qi, l’energia, su Li, il corpo, e quindi non può esserci miglioramento dello stato fisico senza una comprensione di come funziona la nostra psiche e, il “buonismo” è il blocco della nostra psiche che produce danni sul corpo perché è un meccanismo reattivo dell’inconscio, instillato, inserito lì da un pensare sociale, non consapevole. Potremmo dire: un tarlo nella mente.

Un esempio che si verifica ad ogni lezione lo abbiamo nell’eccessiva e controproducente re-attività muscolare che l’allievo attua quando viene testato o quando deve mettere in atto un’applicazione o che applica in uno scambio di Tui Shou con un altro allievo.

Il taoismo parla di “non azione” o di azione vuota e l’occidentale ha spesso, con la sua logica razionalista, confuso questo con il non fare nulla: l’ozio, il padre dei vizi! In realtà indica una “non re-azione”, una azione naturale al posto di ad una reazione. Per i maestri dell’Oriente l’azione naturale è quell’agire sempre in conformità con quello che accade attorno. Così, se un uccellino si posa sul palmo della sua mano, il movimento del Maestro può essere tanto sottile e delicato che l’uccellino non trova spazio per darsi la spinta con le zampette per volare via!

Se avessimo adottato questa maestria della mente durante la pandemia ci saremmo risparmiati molti conflitti umani…

La natura non è maligna, il Tao è benefico e noi possiamo affrontare tutte le situazioni rilassati nella mente e quindi anche nel corpo. Se crediamo nella malignità dell’esistenza siamo costretti ad essere buoni, ma è una reattività, è buonismo.

Categorie
Fisica

Tesla e la trasmissione energetica

Da ragazzo mi affascinava l’astronomia e mi iscrissi a Fisica alla Statale di Milano per diventare astrofisico e vi scoprii la Fisica quantistica. Giocando a Subbuteo con mio fratello più piccolo, chiamavo i miei giocatori con nomi di famosi fisici, ecco Plank o vai Bohr! e così via. A quell’epoca era facile trovare i nomi di 11 fisici famosi vissuti a cavallo tra il secolo precedente e quello in cui vivevo. Ancora adesso le loro scoperte restano affascinanti, ma erano unite ad una conoscenza profonda, non solo della Scienza in sé, ma anche della vita. In contrasto la nostra scienza moderna esercitata più da “topi di laboratorio” è sottomessa a logiche economiche.

La fisica parla di energia. Max Plank scoprì i salti quantici e fu un passo fondamentale: gli atomi si muovono facendo “salti”, si spostano da un punto e appaiono in un altro.

Vedo una stretta correlazione tra la teoria di Plank e le nostre cinque posizioni dell’Yi Gong: siamo Tai Chi, cioè siamo esseri energetici, solo nel momento in cui siamo nell’esatto Yi Gong, nell’esatto punto quantico.

Tutti conoscono la formula di Einstein E = mc2, che dimostra che la massa è energia. Teoria così reale che ha dimostrato tutta la sua pericolosità, drammaticamente attuale, nell’”atomica”.

La formula di Plank è meno nota, ma fondamentale: E = vh. Possiamo togliere h che è una costante e la formula ci dice che l’energia “E” è una vibrazione “v”. Più alta la vibrazione, più potente l’energia.

Questo filmato può aiutarci a capire

Tutto è vibrazione e la conclusione del video è che le vibrazioni possono aiutare a stare bene. Viene presentata una macchina che produce vibrazioni meccaniche da usare terapeuticamente. Il Tai Chi ha il vantaggio di non produrre vibrazioni meccaniche che possono in alcune frequenze essere dannose, come mostrato nel video nel caso dei ponti, ma solo vibrazioni energetiche, i cinque Yi Gong appunto.

Al giorno d’oggi le persone non comprendono la realtà energetica e, riferendosi all’omeopatia, la liquidano con la classica frase fatta è: “acqua fresca”. Il bombardamento mediatico le ha indotte a pensare così, i poteri economici non vogliono che l’essere umano possa curarsi con omeopatia, fiori di Bach, Qi Gong, Tai Chi e altro perché finanziariamente poco appetibile…

In questo video in inglese il dott. John Cambell illustra la triste realtà del mondo della medicina commentando questo articolo, “The illusion of evidence based medicine” (L’illusione della medicina basata sull’evidenza) uscito sul British Medical Journal.

In questo altro filmato si parla di conoscenze ancora poco approfondite.

Un fisico che non conoscevo bene è Tesla. Geniale, fu oscurato e posto nel dimenticatoio dal suo finanziatore: il banchiere Morgan che produceva cavi per l’altra tensione.

Solo di recente le scoperte di Tesla sono state riportate alla luce. La vicenda Tesla è esemplare dell’intreccio scienza/economia. Tesla aveva attuato la trasmissione dell’elettricità senza fili: onde che si spostano nell’aria.

Perché ci interessa Tesla? La similitudine è nelle emissioni energetiche che proviamo attraverso le file di persone: il Lin Hung Jing della famiglia Yang. Le persone che hanno assistito ai test energetici col maestro Chu sentono spesso una corrente elettrica che pervade il corpo e vedono le persone schizzare via senza l’impiego di forza muscolare. I più, quando, guardano le sue dimostrazioni hanno una immediata reazione di di

niego, simile a quella dell’essere umano d’oggi che crede solo nella “scienza” non comprendendo che la scienza è ancora lontana dall’aver disvelato la realtà delle cose nelle sue forme più misteriose.

Categorie
Psicoanalisi

Il sé luciferino

Uno dei grandi errori dei passati decenni è la demolizione dello studio della mente umana. Il lavoro di grandi pensatori occidentali che hanno esplorato la nostra psiche nei suoi profondi misteri è stato spazzato via da un materialismo scientifico e di vita. Gli attuali psicoanalisti, psicologi, professori universitari – a parte qualche rara eccezione – affondano in banalità cercando di competere con i produttori di medicamenti e vaccini, totalmente ciechi su quello che veramente succede dentro di noi e che sarebbe normale conoscessero.

Ricordo mio padre, Davide Lopez, quando parlava di “sé luciferino”, un bambino richiedente che occupa la nostra mente e che ci guasta la vita con le sue sciocche e viziose richieste. È un’epoca dove imperversa in ognuno di noi. Cerchiamo troppo quello che non siamo e non capiamo che quello che siamo è lì per noi per essere vissuto. Ricordate Michael Jackson che voleva essere bianco a tutti i costi e faceva cose inverosimili per questo scopo? Questo è un buon esempio di sé luciferino. Invece di devastare il mondo con controlli sempre più oppressivi dovremmo tutti guardare dentro noi stessi e dare spazio alla nostra saggezza, ottenebrata dall’ego.

Quando c’è scissione si forma sempre una coppia Yin Yang e il sé luciferino comprende un genitore giudicante, nel bene o nel male. Questa coppia scaturisce in un “ideale dell’io grandioso megalomanico”. Terapia psicoanalitica delle malattie depressive – Raffaele Cortina editore.

Tornando a Michel Jackson questo aspetto megalomanico lo troviamo nel voler essere di pelle bianca, ma il Tao, la Natura, l’ha generato nero e una “persona saggia” avrebbe accettato ben volentieri questo fatto.

L’arroganza che vediamo dappertutto, gente, politici, scienziati, che decidono, fanno, disfano, devastano col loro sé luciferino.

Una coppia esemplare di “bambino richiedente d’Istriore – adulto megalomanico”, proiettata all’esterno, l’abbiamo nella guerra fra Putin e Zelensky. Il “cattivo” e potente Putin attacca l’Ucraina. La reazione di condanna della Russia e di supporto alla “debole” Ucraina, da parte del mondo occidentale, è veemente: si accorre in difesa del “piccolo bambino” contro il cattivo adulto, rimuovendo dalla propria mente l’appoggio da molti anni di Zelensky al neonazismo in Ucraina. La rimozione è tale che la vista della croce uncinata tatuata sui soldati ucraini diventa “buona”. L’appoggio alla distruttività del proprio sé bambino è sempre mistificata nella propria mente.

Attenzione, è una coppia malefica perché c’è scissione e Putin rappresenta bene un io megalomanico. Il potente Zar contro il piccolo nazista è la realtà dei fatti. La distorsione della realtà porta il mondo occidentale, dove il sé luciferino impazza, a fornire ogni appoggio alla piccola Ucraina, mentre popoli che difendono il genitore castrante, come la Cina, appoggiano la Russia e, a causa di una distorsione della mente, si finisce in un’altra guerra globale.

La saggezza si ottiene quando la consapevolezza non ci porta a “tifare” per un partito o l’altro, finendo a farne sempre una guerra, mondiale, locale o con battaglie persino all’interno delle famiglie, come è avvenuto col Covid. Anche in questo caso abbiamo la malefica coppia “bambino richiedente – io castrante”. Il popolo agli occhi dei potenti è il piccolo indifeso che va aiutato a tutti i costi col vaccino. Vaccinare tutto il mondo mette la coscienza a posto al super-io castrante dei politici, degli scienziati e, ricevere le varie dosi in continuazione, conforta l’ego richiedente del sé luciferino.

Questo è anche un buon esempio di genitore “buono” castrante come spesso mio padre metteva in guardia i seguaci della teoria degli “oggetti genitoriali interni buoni” come modello educativo. No, la bontà che si presume di avere nel vaccinare tutti obbligatoriamente proviene dal sê luciferino: ognuno deve trovare la propria strada per arrivare ad essere “persona saggia”.

Terapia psicoanalitica delle malattie depressive

Categorie
Meditazione

Il sé luciferino

In questa meditazione parlo di elementi importanti sia della tradizione orientale taoista, sia della psicoanalisi occidentale.