Categorie
Politica

Scontro frontale

Viviamo un attacco formidabile a tutto quello che non è ortodossia ufficiale. Un medico o uno scienziato non schierato con idee diverse? Radiato. I vaccini, i farmaci prodotti dalle potentissime industrie farmaceutiche sono gli unici ammessi. Omeopatia? Rimedi diversi? Acqua fresca. Discipline naturali, attività sportive che fanno bene? Tutto chiuso, così come la cultura, lo svago, il gioco.

Con l’ultimo dpcm è stata dichiarata guerra aperta e totale e organizzazioni come gli enti sportivi e gli enti sociali se ne sono finalmente accorti e hanno subito replicato duramente. In fondo ci va bene, sappiamo adesso che questi personaggi politici, questi virologi, questi scienziati di morte hanno gettato la maschera: non vogliono nessuna vita alternativa, anzi, non vogliono nessuna vita, ma solo il loro olezzo di morte.

La nostra risposta è la vita, continueremo a proporre vita e guarigione attraverso insegnamenti millenari che la natura offre a tutti.

Categorie
Spiritualità

L’istante sacro

Vivere l’attimo presente è la sostanza del cosiddetto “pensiero orientale”. Vivere nel passato e nel futuro è la sostanza del dualismo occidentale. La sanità della mente e del corpo si trova solamente se si realizza il “non dualismo”.

La mia mente quindi è sana quando non la proietto nel futuro come costantemente accade alle persone: c’è un virus molto pericoloso? Speriamo passi presto. No. Imparando dai Maestri è certo che è meglio vivere qui, adesso ed ora: provo a capire il senso di quello che mi succede, persino se mi ammalo, resto dentro l’istante, lo vivo totalmente. Ho dolori? Sono in ospedale? Sono al lavoro? In coda? Ogni istante ha un senso suo proprio. Ad esempio, sto soffrendo in una corsia d’ospedale, fermo la mente, mi immobilizzo, entro nel dolore e cerco di capirlo, di accettare il suo messaggio perché ogni dolore è un messaggio di qualcosa che non voglio comprendere, che non voglio ascoltare.

Questa la soluzione, la risposta giusta ad ogni problema. Invece di chiuderci in casa, in un mondo di illusione dovuto ad un temuto agente nemico, entriamo in noi stessi e applichiamo la saggezza profonda dei maestri che hanno compreso l’esistenza.

Categorie
Salute Spiritualità

L’acqua santa

Non sono mai stato un forte sostenitore della chiesa, anzi, un tempo l’ho persino definita l’anticristo perché ha fatto odiare Dio alle persone, ma ho sempre apprezzato le chiese.

La loro bellezza architettonica, il loro respiro, la loro energia sono un piacere per lo spirito. Naturalmente parlo di quelle chiese antiche e costruite da mirabili architetti che avevano profonda conoscenza della natura e dei suoi profondi meccanismi.

L’acqua santa è sempre stata per me acqua santa, la sacralità è sacralità e la magia creata dalla sacralità è per l’essere umano ispiratrice.

Vedere quindi, al posto dell’acqua santa, il contenitore del disinfettante è lo squallore assoluto, vera dissacrazione dello spirito e il segno della fine ingloriosa della chiesa.

Categorie
Salute Spiritualità

Salute e mascherina

Una recente ricerca ha statisticamente valutato un gruppo di persone che usano la mascherina comparato ad uno che non la usa e dai risultati pare che chi usa la mascherina ha più probabilità di ammalarsi di Covid di chi non la usa.

Vero, non vero? Ormai abbiamo compreso, spero, che nel mondo scientifico non esiste una verità unica, spesso la verità pende dal punto di vista di cosa vuole dimostrare il ricercatore.

Da un punto di vista meccanico tutti pensano che una protezione esterna, la mascherina, sia più efficace che non usare nulla. Ma per chi ha un approccio spirituale alla vita, la mente è il fondamento e il corpo dipende in toto dalle condizioni della mente. Portare una mascherina non è sempre agevole e questo può dare dei problemi alla mente, ad esempio una sensazione di innaturalezza.

Il vero problema però è che la mente recepisce un bisogno di protezione: senza mascherina sono inerme e quindi in fondo siamo stati creati male. La naturalezza scompare, la mente si indebolisce ed ecco che i danni provocati dalle mascherine si possono veramente tradurre in maggiori contagi.

Non entro nel merito dei danni alla respirazione che sono molto seri per la salute umana. Questo lo si nega a livello scientifico, ma è una risposta irrazionale alla funzionalità della vita. La vita è respiro, la morte è assenza di respiro.