Categorie
Società

Il giardino in gabbia

Oggi passeggiavo accanto a dei giardinetti dove portavo i miei figli. Ora sono recintati da fitte sbarre verdi, una sola entrata da qualche parte, una vera tristezza, qualche persona dentro, in gabbia.

La nostra società, senza neppure accorgersene si è “ingabbiata” poco alla volta in questi decenni di tranquillità, benessere e pace sociale, una gabbia dorata che ora appare con il green pass per quello che veramente è: un campo di concentramento.

Politici forse impauriti, sicuramente incapaci, ogni giorno con veemenza e violenza cercano di porre altre gabbie, in questo momento ai cosiddetti no vax, ma in fondo a loro stessi, alla loro parte selvaggia e naturale. Un tempo furono gli zingari, i gitani, gli hippie, i diversi, i giovani, i bambini e così via. La parte ostile dentro l’essere umano, il suo ego, il suo superio, il carnefice poco alla volta ha preso il dominio e in maniera orribile e turpe sta ancora una volta devastando l’umanità.

Sala lettura di questi miei pensieri Rosanna mi scrive:

“Mi hai fatto. Venire in mente l’ideogramma Kùn: un albero nel recinto, vuol dire difficoltà.
La costrizione del naturale, dello spontaneo che non può maturare, svilupparsi completamente.”

Categorie
Società

La nuova resistenza

A volte scrivo duramente dei miei consimili umani, ma aborro la stupidità perché la Natura ha dotato l’essere umano di intelligenza e ritengo sia avvilente vedere come questa non sia usata quasi mai. Perché sono contrario ai vaccini? Contratto a questa demente fede del cittadino ebete nel suo nuovo dio? Semplicemente perché non funzionano e i dati, man mano che passano i mesi, lo dimostrano. Andate a vedere i morti, i contagiati, le terapie intensive del mondo, dell’Europa, dell’Italia durante l’anno solare e vedrete che in ogni momento stavamo meglio l’anno precedente.

Avete solo arricchito con i nostri soldi i soliti personaggi della finanza, ad esempio gli Elkan, padroni del reazionario giornale Repubblica e fabbricanti di mascherine, ringraziano, inchinatevi a loro.

Ieri le piazze di tutto il mondo sii sono riempite di persone che hanno deciso di usare l’intelletto, ma difficilmente vedrete le immagini restando schiavi dei media che seguite. Qui Milano ieri.

Categorie
Salute Società

Il vostro fallimento

Molti fanno la fatidica domanda: se non ci vacciniamo tutti che altro modo c’è per uscirne, avremo di nuovo centinaia di morti.
Rispondere che l’anno scorso non c’era il vaccino ma stavano meglio serve a poco ed allora provo a dare una risposta più profonda.

Il fallimento di questa società lo stiamo vivendo a 360°, oltre al Covid c’è la distruzione del pianeta, continua, inesorabile, aggravata dalla risposta malsana al Covid. Incendi dappertutto senza essere capaci di fare nulla anche qui…

L’unica risposta che le persone conoscono è sempre materialistica, difensiva: uso qualcosa di tangibile ad esempio, mascherine, disinfettanti, vaccini. Sono risposte perdenti, devastanti, inquinanti, ma nessuno pare accorgersene o non vuole accorgersene perché non sa cosa altro fare.

Nell’essere umano esiste una Mente, esiste una risposta psicologica, esiste un lavoro più profondo da compiere, Spirituale. Sarebbe invero compito di tutta la vita di ognuno di noi trovare questa risposta; sarebbe il nostro compito evolvere noi stessi ed invece chi governa, complici i media, i giornali, etc, cercano di terrorizzare in ogni maniera, e la paura è il miglior alleato della malattia perché devasta il nostro sistema immunitario.

Da parte mia ho iniziato ad occuparmi della mia salute a livello spirituale nel 1980 e posso proprio dire che ne è valsa la pena e non posso accollarmi la responsabilità di chi non pensa che possa fare, deve fare! qualcosa per sé e per il pianeta. Posso però aiutare e lo faccio da decenni e non solo io, ma dovete accettare il fallimento che state continuando a creare se volete vedere la luce in fondo al tunnel.

Categorie
Società

L’inutilità delle auto parcheggiate

L’auto è molto utile quando va, ci può portare dappertutto in poco tempo, ma quando è ferma è inutile, dannosa, occupa spazio e lo toglie al verde e ai pedoni.

Tutto ciò che è vivo è Yin Yang, partecipa della Natura. Solo il regno vegetale è giusto che stia fermo, è la sua Natura. Anche l’essere umano può stare fermo, ad esempio in meditazione o dormendo, ma è anche giusto che si muova, immobilità e movimento fanno parte della sua Natura.

Gli esseri umani impauriti, vaganti con le mascherine, inoculati, sono energeticamente inquinanti come le auto parcheggiate.
Non è la Natura degli esseri umani.