Categorie
Natura

I letti

La storia dei posti letto insufficienti in terapia intensiva è identica a quando un fiume esonda: abbiamo ristretto troppo il letto del fiume. Più posti letto in ospedale servono per le emergenze, come ai fiumi va lasciato il letto largo per quando piove molto. Lo si è fatto in questi mesi? No, e allora rinchiudono dentro la popolazione con un altro lockdown.

Hanno anche lo stesso nome, letto del fiume, posti letto. L’eliminazione dei letti è sempre nefasta, chi si riposa poco e rifiuta il letto poi, volente o nolente ci finisce dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *