Categorie
Tai Chi

Il gioco

Avete notato come tutto quello che viene bloccato, punito riguarda il gioco? Gli scienziati, i politici cercano di limitare la diffusione del Covid eliminando il gioco e tutte le attività che lo riguardano. Gli untori sono i giovani e la loro movida.

I sorrisi vengono uccisi dalla mascherina, lo avete intuito? È lo strumento perfetto per eliminare i volti sorridenti da questa società triste sul viale del tramonto, volutamente invecchiata da scienziati, politici e corporazioni.

Noi, Itcca Italia, insegniamo Tai Chi, facciamo comprendere che la vita è energia e l’energia passa solo attraverso il gioco: dove non c’è gioco non c’è energia e dove non c’è energia c’è morte. Senza energia i corpi si imputridiscono e muoiono. Gli animali giocano e sono vivi grazie al gioco, ma l’adulto umano ha perso totalmente il gioco e l’energia e così la malattia infesta le nostre vite, ma non è un virus a farci ammalare, ma la stoltezza umana.

Una risposta su “Il gioco”

Una bella riflessione riguardo al gioco e alla sua soppressione in atto. Io però non insisterei riguardo alle virtù del Taichi, anche se comprendo benissimo la tua posizione in merito, perché non vorrei che risultasse un discorso settario e di parte . E qui mi spiego: non vorrei che il Tjq fosse confuso con una qualsiasi attività sportiva ; siamo una via , un modo di pensare ed indirizzare la nostra vita. Lo spazio del sorriso può esistere ma non deve per forza esserci il gioco perché rappresentiamo una scuola che ha radici marziali e che insegna la sopravvivenza al meglio delle nostre capacità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *