Categorie
Natura Salute Spiritualità

La scienza della materia e la scienza della vita

Alcune persone dicono che se ci fidiamo a salire su un ponte o su un aereo allo stesso modo dobbiamo fidarci della scienza medica. Non comprendono che la scienza sulle cose inanimate è una scienza esatta, ma la scienza sulla vita, soprattutto su quella umana, non può essere una scienza esatta: ogni persona reagisce in maniera diversa l’una dall’altra a determinati stimoli e anzi, ognuno di noi ha reazioni diverse in momenti e atteggiamenti diversi, come i test di Tai Chi che pratichiamo costantemente dimostrano.

È essenziale che la scienza medica comprenda che non è onnipotente e che alcune malattie, come quelle influenzali, non hanno possibilità di essere evitate con i vaccini perché sono malattie essenziali all’evoluzione umana e che la Natura troverà sempre una maniera di aggirare i vaccini, come ha ampiamente dimostrato in questi ultimi due anni creando varianti su varianti. Pensate che ci sono persone che pur di avere il green pass, si sono messe nel naso muco di infetti senza ammalarsi di Covid.

È inutile continuare con nuovi richiami vaccinali perché se uno deve ammalarsi di influenza o di Covid si ammalerà, vaccino o non vaccino. Nelle persone esiste una mente conscia e una mente inconscia che in un ponte o in aeroplano non è presente e in più il vaccino debilita l’inconscio che subisce il bombardamento mediatico dell'”assoluta necessità di vaccinarsi”, costi quel che costi, avendo come conseguenza che il sistema immunitario non funzionerà più al meglio. Frasi come “chi non si vaccina muore” sono criminose e influenzeranno per anni la società indebolendola.

https://www.adnkronos.com/covid-italia-vaia-nuova-variante-omicron-buca-i-vaccini_6xWqLM5IzY9fdxAzEHHmzz?utm_medium=Social&utm_source=Twitter#Echobox=1656919174

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.