Categorie
Cultura

L’ignoranza del laureato

Qui Eco prende un abbaglio pazzesco confondendo lo studio con l’intelligenza umana.

In Cina è leggendaria la storia del VI patriarca Chan Hui Neng, un completo analfabeta che sentito un Sutra del Buddha mentre vendeva legna al mercato, si “illuminò” e divenne uno dei maestri spirituali più importanti della storia (lo Zen ebbe origine da lui).

Proprio in questo periodo abbiamo visto in TV una quantità spropositata di scienziati dire fesserie una dietro l’altra. Lo studio specialistico degli ultimi decenni ha creato degli “idioti” umani.

Yin Yang, se c’è troppo da una parte si perde conoscenza da un’altra parte. 

Questo vale per tutti i laureati, a meno che siano persone intelligenti che hanno capito che il loro sapere in una specializzazione non li deve rendere arroganti e che nel risolvere le situazioni della vita, anche un analfabeta ha le stesse potenzialità che hanno loro. I laureati arroganti invece non vedono il grande disegno, ad esempio di una pandemia, e riescono a dire cazzate una dietro l’altra, contraddicendosi ogni volta.

Ho studiato la salute umana per 40 anni e per farlo ho dovuto rinunciare all’Università, perché lì non c’era quello che mi interessava davvero, e, come molti che hanno fatto la mia scelta in questi decenni, parecchi studi universitari ci appaiono sciocchi. 

Ad esempio i giornalisti sono laureati, ma… gli sciocchi se non vogliono ascoltare non ascoltano. Montagnier, premio Nobel per la medicina, aveva detto tutto sulla pandemia all’inizio, ma nessuno lo ascoltò, venne preferito uno come Galli e sappiamo tutti com’è finita la storia.

Categorie
Salute

Curare se stessi

L’esperienza del Covid non è servita a nulla. Avremmo dovuto imparare ad avere “cura di noi stessi”, invece no, abbiamo demandato totalmente ad un agente esterno, il vaccino, lo stare bene.

Esempio:

Famiglia con due nonni, una madre, la sorella e una coppia di figli adolescenti, tutti con Covid a marzo 2020, tutti vaccinati e adesso tutti con Omicron a parte la figlia che in questo periodo dorme molto, come fanno gli orsi. La madre è guarita in tre giorni perché quando sta male si mette a letto e non si muove. Gli altri stanno male, hanno molte cose da fare, non riposano.

Quando ci ammaliamo, Covid o non Covid, dobbiamo fermarci, è molto semplice, bisogna riposare perché nel riposo, nel sonno, l’inconscio può lavorare per la guarigione.

Ci sono altri tre problemi gravi:

  1. Il terrorismo fatto sinora crea gravi ripercussioni nella mente dell’ammalato e questo aumenta la malattia e ne diminuisce la possibilità di guarigione. Tanti non muoiono di Covid, ma di paura.
  2. La paura che hanno i familiari, gli amici. Questa paura è assolutamente nociva per l’ammalato che percepisce la loro ansia.
  3. Finire in ospedale. Molti ci vanno perché impauriti al minimo sintomo di malattia. Qui il riposo è difficile, la paura massima, i sensi di colpa creati altissimi. L’ospedale da molto tempo è un luogo di morte e peggiora sempre di più.
Categorie
Spiritualità

Sull’inginocchiatsi

La funzione delle ginocchia è di piegarsi e se non lo facciamo abbiamo dolori alla schiena e/o alle stesse ginocchia.

La capacità di inginocchiarsi è possibile se riusciamo a farlo anche figurativamente, ma qui avviene la grande divisione: o ci inginocchiamo al vaccino o ci inginocchiamo alla Creazione. La prima scelta porta sempre a danni psichici e lo constatiamo con tristezza ogni giorno di più *; la seconda alla sanità di corpo e mente.

Oggi i tre Re Magi si inginocchiano al bambin Gesù, il tre diventa uno, e la Befana vola in alto con la sua scopa di legno. Entrambi sono simbolo del ciclo che ricomincia, ma può essere un ciclo fasto o un ciclo nefasto, tutto dipende da a chi ci inginocchiamo.

Categorie
Società

I miserabili

Viviamo in tempi dove i miserabili si esibiscono in follie devastanti. I politici li conosciamo e sappiamo che domani faranno peggio. Ce l’hanno insegnano bene.

Il Papa rientra a pieno titolo fra i miserabili. Ha confuso Cristo col vaccino e probabilmente, inconsciamente, vicino alla morte, sa della pochezza del suo mandato terreno e adesso manda un messaggio: fate figli, lasciate perdere gatti e cani. Si è dimenticato che a causa della sua chiesa, dell’andate e moltiplicatevi – Gesù intendeva ben altro -, siamo 8 miliardi su questa terra…

Un duro colpo all’inconscio delle donne che faticosamente si stavano liberando da millenni di disumanità dove vivevano per essere spose e madri e non esserti umani.

Purtroppo le donne non colgono ancora il fatto che hanno dolori mestruali perché ad ogni ciclo non hanno compiuto il loro dovere e si puniscono col dolore per non avere ansie nella vita. Un meccanismo psichico che questi miserabili certo non possono capire.

Categorie
Mente

La vergogna

Sono molti coloro che si sono vaccinati che si vergognano per averlo fatto, e parecchi neppure troppo consciamente. Non hanno avuto fiducia nella Vita, nella Natura. È vero che lo hanno dovuto fare perché impauriti o costretti col ricatto, ma resta la sensazione di aver tradito la loro esistenza. So già che i più si sdegnaranno nel leggere le mie parole, ma sotto sotto la vergogna si fa sottilmente sentire.

La vergogna, diceva mio padre psicoanalista, è un sentimento positivo mentre, il sentirsi in colpa, è alquanto negativo perché è un rinforzo che lego cerca.

,La vergogna indica quindi una strada corretta e accettare l’errore è sanità e porta all’eliminazione della vergogna. Questa però rimane se in cuor propriola persona sa che è troppo pavida e ci cascherà di nuovo…

Eppure la Vita offre numerose strade verso la gioia e la sanità di mente e corpo: non rinunciamoci ogni volta che arriva una scelta che sembra forzata, come è quella dei vaccini, la vergogna ci indica la strada corretta e sparisce quando la imbocchiamo.

Categorie
Simboli Spiritualità

Babbo Natale, l’orso che medita nel camino.

I contagi dilagano, in Lombardia ancor di più.La Natura in questo periodo riposa beata, ma non gli umani che, incapaci di fermarsi, cadono sotto i colpi della loro testardaggine. Non ci sarebbe un aumento dei contagi a causa delle malattie stagionali come il Covid, se seguissimo la nostra Natura.

Eppure Babbo Natale mostra la Via, ha la pancia come molte raffigurazioni di Buddha in Oriente; simbolo di saggezza, di aver realizzato in sé l’Acqua, di aver compreso l’inverno di cui gli umani sono sempre carenti.

,Babbo Natale è un vecchio, è il simbolo dell’anno che finisce, del ciclo che è terminato e porta i doni che la Natura ha prodotto e ce li porta giù, da un camino…

Ecco, fermiamoci a meditare in queste feste su questo simbolismo, non andiamo “in testa” domandandoci come può un ciccione simile scendere da un camino stretto, domandiamoci, piuttosto, come scendere noi, in profondità, verso il Tan Tien della pancia nonostante la nostra testa troppo piena…

,Il camino, come il Presepe, è una grotta, il Tan Tien è il fuoco che l’accende. I doni sotto l’albero ben rappresentano la capacità di fermarsi ed essere presenti nel “qui e ora”, quell’istante Sacro in cui si vive veramente. Non troviamoci ogni volta in corsa come novelli Achille che si schiantano contro le mura di Troia, dove la malattia cerca di fermarci per farci riflettere.

Gli orsi, nella loro grotta vanno in letargo: per gli Indiani d’America sono il simbolo della Meditazione: noi pensiamo veramente di essere diversi da loro?

Categorie
Salute Tai Chi

Sistemi di cura

Esistono vari sistemi di cura e questo è quello che non comprendono i maniaci del vaccino. Oltre al sistema vaccino c’è il sistema dei medicinali e oltre a questi vi sono altri sistemi come quelli energetici, quelli della mente e quelli dello spirito.Cure energetiche? Molte: Pranoterapia, Reiki, Floriterapia, Medicina Cinese, Agopuntura, Shiatsu, Tuina, Qi Gong, Tai Chi, Meditazioni energetiche.

Cure con con la Mente? Psicoanalisi, Psicologia, Meditazioni guidate e altre.

Cure con lo Spirito? Preghiera, Canti devozionali, Mantra, moltissime Meditazioni e altro.

Quale le migliori? Chissà, l’arroganza non paga, ognuno sceglie o fa scegliere: molto dipende da dove si vive e quelli che sono i propri interessi. Personalmente da quarant’anni ho scelto il Tai Chi e uso questo sistema di cura che è incompatibile col vaccino. Il perché è semplice: un rimedio esterno crea danni ad un sistema interno, un po’ come suonare un gong con una tromba, non si adattano. Il vantaggio è che il Tai Chi, se si segue una scuola minimamente decente, come tanti altri sistemi non provoca danni collaterali.

Un esempio di come funziona il Tai Chi come sistema di cura: d’inverno nella classe principianti devo aumentare di parecchio la temperatura rispetto ad un gruppo appena più avanzato. I principianti hanno facilmente freddo mentre chi fa Tai Chi da più tempo si scalda subito: l’energia fluisce più facilmente.

Bisogna sempre avere un sistema di cura e praticarlo sempre, come sempre si mangia e si beve. Non avere un sistema di cura è pericoloso perché la malattia prende gli inconsapevoli.

Categorie
Società

La terza guerra mondiale

Ci sono molte somiglianze fra questa guerra contro il virus con la seconda guerra mondiale: i cicli nefasti si ripetono se le condizioni nefaste si ripresentano.

Il nemico questa volta è il virus, la volta precedente era il nazifascismo e il totalitarismo in genere che si diffuse in tutto il mondo, dalla Russia agli Stati Uniti.

Si vinse la guerra, ma per liberare l’intero mondo ci vollero alcuni decenni, sino alla caduta del muro di Berlino perché il totalitarismo restò in molte forme. Noi possiamo ricordare il governo Tambroni e solo con le lotte studentesche e operaie completammo la liberazione.
Liberazione che, a livello planetario, non fu mai totale: Russia, Usa, Cina, paesi del Sud America non furono mai totalmente liberi.

Questa volta la guerra è tornata perché il totalitarismo si è rifatto vivo negli ultimi anni: è il capitalismo che ha assunto il controllo del potere sempre più gravemente e i grandi gruppi finanziari che controllano anche le case farmaceutiche sono i nuovi nazisti.

Attenzione, sono questi i reali nemici che spargono il terrore nel mondo, non è il virus il nemico: il virus è l’arma del terrore sbandierata in faccia al popolo bue, quei cittadini del mondo che non capiscono che la pace e la felicità passano attraverso la libertà.

Se c’è libertà, c’è benessere.

Il green pass, l’obbligo vaccinale, il potere mediatico e politico degli uomini forti sono la nostra non libertà, la nostra infelicità.

GRANDANGOLO – PANGEA, La rassegna stampa internazionale di Byoblu. 22° puntata

Categorie
Salute

La non libertà di cura

Negli ultimi anni, pian piano è stata eliminata la libertà di cura, devastate cure “popolato” e “cure alternative”. L’ultimo scontri è stato fra farmaci e vaccini e il risultato è sotto i nostri occhi.

Perché hanno fatto vincere i vaccini nonostante siano le stesse case farmaceutiche a produrre i farmaci?

Semplice: i farmaci li prendono i malati, i vaccini tutto il mondo: miliardi e miliardi incassati a bassissimo costo.

Questo grazie a quei miliardi di incoscienti che non capiscono che la vita e la salute sono un lavoro personale da fare, uno studio, una responsabilità.

Tranquilli, il Buddismo dice che si hanno milioni di vite per evolvere. Certo, questa è andata

Categorie
Salute

La strada maestra

Nel 1982 ebbi un incidente che mi rese praticamente cieco da un occhio. Fu un periodo di svolta nella mia vita perché compresi che doveva esserci qualcosa di più che sino a quel momento non avevo considerato e scoperto.

Furono anni di ricerca Spirituale tutt’ora in corso e mi portarono ad una profondità che apprezzo e mi fa godere della vita.

Quello che ho compreso è che qualsiasi malattia, problema, ha bisogno di una risposta profonda da parte nostra e diventai insegnante per condividere le mie esperienze e conoscenza.

Posso dire che quando avete un problema dovete considerare Mente e Spirito e se vi limitate a curare il corpo non andrete da nessuna parte.