Categorie
Politica Salute

Ultime dal Buzzikinstan

La situazione del Covid nel mondo è un indice politico, ci mostra che, dove si è soppressa la libertà, lì non sta andando bene.

l’Europa ha in una settimana quasi 8 milioni di contagi, l’Africa solo 300.000, però gli europei vogliono portare i vaccini in Africa! Agli Africani è andata molto bene che i vaccini sono costosi e gli Europei se li sono tracannati per meschinità individuale. Tanti hanno usato la scusa di fare il vaccino per gli altri, però quando l’OMS diceva che, invece della terza dose, bisognava mandare i vaccini nei paesi poveri, nessuno ha fiatato, ma son tutti corsi a bucarsi mostrando che era solo un malsano egoismo mascherato con una scusa che glorificasse la loro azione.

In Europa le nazioni illiberali hanno contagi altissimi grazie ai green pass e ai lockdown dei non vaccinati, Francia e Italia ridicole e il nuovo nascente nazismo germanico – già si rimpiange la Merkel – sta riportando i contagi su.
l’Inghilterra è in fase calante. Impressionante le foto dei loro stadi pieni e i tifosi senza mascherine mentre da noi, grazie al green pass stiamo riducendone l’affluenza. Da notare l’attacco a Boris Johnson nel momento in cui è dimostrato che la sua politica anti green pass ha funzionato.

L’india ha un notevole aumento dei contagi per effetto di Omicron e aumenteranno ancora, ma è a livello dell’Italia nonostante abbia 25 volte la sua popolazione.

l’Australia, nazione non più democratica da tempo, si rende ridicola durante gli Open di tennis e caccia Djokovic, ma ha un aumento vertiginoso dei contagi.

Figura pessima anche Israele che continua a fare dosi, sono alla quarta, ma basta aspettare un paio di mesi e i contagi scoppianodi nuovo.

Molto preoccupante la Cina e la sua politica folle, se si trovano 2, 3 casi l’intera città viene chiusa in lockdown totale. Adesso sono 3 città con 20 milioni di abitanti. Andranno avanti così per anni. Questo ci mostra che il regime cinese, nuovo modello del capitalismo mondiale, fa schifo.

Gli USA vaccinano e vaccinano, ma sono sempre in testa da due anni per contagi giornalieri. Biden o Trump, poco importa, il modello americano è un colabrodo.

Qualche purista storce il naso quando si leggono i dati, sono quelli che i giullari di corte usano per terrorizzare la massa umana, ma ritengo invece che la Vita ha una interpretazione benigna nonostante i buffoni di corte ne danno una lettura sempre maligna.

Avete notato come molti topi cercano di abbandonare la nave che lentamente affonda? Un paio di sorci vogliono salvare la faccia e han detto nei talk show, quei moderni luoghi televisivi, che hanno sostituito le arene, i colossei, dove si manda un “povero cristo” di volta in volta in pasto al pubblico, e ai sorci, che questi vaccini non funzionano per più di due, tre mesi e non si può pensare di continuare a vaccinare. Il libro Hungar games è un perfetto esempio della nostra realtà. I novax sono chiusi nel loro recinti e usati per sollazzare il decadentismo di ignobili esseri non più umani. Del resto se guardiamo i possibili candidati alla presidenza della Repubblica c’è da mettersi le mani nei capelli…

Categorie
Salute

Curare se stessi

L’esperienza del Covid non è servita a nulla. Avremmo dovuto imparare ad avere “cura di noi stessi”, invece no, abbiamo demandato totalmente ad un agente esterno, il vaccino, lo stare bene.

Esempio:

Famiglia con due nonni, una madre, la sorella e una coppia di figli adolescenti, tutti con Covid a marzo 2020, tutti vaccinati e adesso tutti con Omicron a parte la figlia che in questo periodo dorme molto, come fanno gli orsi. La madre è guarita in tre giorni perché quando sta male si mette a letto e non si muove. Gli altri stanno male, hanno molte cose da fare, non riposano.

Quando ci ammaliamo, Covid o non Covid, dobbiamo fermarci, è molto semplice, bisogna riposare perché nel riposo, nel sonno, l’inconscio può lavorare per la guarigione.

Ci sono altri tre problemi gravi:

  1. Il terrorismo fatto sinora crea gravi ripercussioni nella mente dell’ammalato e questo aumenta la malattia e ne diminuisce la possibilità di guarigione. Tanti non muoiono di Covid, ma di paura.
  2. La paura che hanno i familiari, gli amici. Questa paura è assolutamente nociva per l’ammalato che percepisce la loro ansia.
  3. Finire in ospedale. Molti ci vanno perché impauriti al minimo sintomo di malattia. Qui il riposo è difficile, la paura massima, i sensi di colpa creati altissimi. L’ospedale da molto tempo è un luogo di morte e peggiora sempre di più.
Categorie
Mente

La vergogna

Sono molti coloro che si sono vaccinati che si vergognano per averlo fatto, e parecchi neppure troppo consciamente. Non hanno avuto fiducia nella Vita, nella Natura. È vero che lo hanno dovuto fare perché impauriti o costretti col ricatto, ma resta la sensazione di aver tradito la loro esistenza. So già che i più si sdegnaranno nel leggere le mie parole, ma sotto sotto la vergogna si fa sottilmente sentire.

La vergogna, diceva mio padre psicoanalista, è un sentimento positivo mentre, il sentirsi in colpa, è alquanto negativo perché è un rinforzo che lego cerca.

,La vergogna indica quindi una strada corretta e accettare l’errore è sanità e porta all’eliminazione della vergogna. Questa però rimane se in cuor propriola persona sa che è troppo pavida e ci cascherà di nuovo…

Eppure la Vita offre numerose strade verso la gioia e la sanità di mente e corpo: non rinunciamoci ogni volta che arriva una scelta che sembra forzata, come è quella dei vaccini, la vergogna ci indica la strada corretta e sparisce quando la imbocchiamo.

Categorie
Salute

Il taoismo e il rifiuto alla violenza del vaccino

Maurizio Gandini e io, insegnanti di Tai Chi e Qigong da molti lustri, seppur di scuole diverse, abbiamo deciso di aprire un gruppo rivolto a tutti quegli “artisti marziali” che non si riconoscono in questa politica deprimente e mortifera della vaccinazione ad ogni costo.

In fondo è abbastanza facile comprendere perché si è venuta a creare questa spaccatura nel mondo e anche fra insegnanti delle nostre arti ormai c’è profonda divisione.

Confuciani e Taoisti

È una risposta semplice, ma che va avanti da millenni: nel confucianesimo si innalza il proprio ego creando un buonismo universale dove le figure dominanti hanno sempre ragione e bisogna seguirle pedissequamente e allora ci si vaccina rischiando la propria vita per mostrare al padre padrone la propria falsa docilità e quanto si è buoni e bravi.

Nel taoismo c’è la ricerca di cosa significa la vita e cosa la Natura con le sue molte forme di comunicazione vuole da noi. Il Taoista segue lo Spirito, il Tao e ascolta e non diventa mai un servo, uno schiavo, ma entra in “comunione” col tutto e trova risposte sorprendenti e, soprattutto, si affida al proprio sistema immunitario rinforzandolo con metodi naturali per stare bene ed in salute e su richiesta, condivide con tutta l’umanità la saggezza a cui in questo modo è giunto.

Categorie
Salute

La scomparsa delle malattie

Avete mai provato a capire come mai non si prendono due o tre malattie assieme? Nessuno si fa il morbillo e l’influenza, oppure l’influenza e il Covid o tutte e tre le malattie assieme. Perché non usare l’intelletto e comprendere come mai dopo campagne contro morbillo, scarlattina varicella, influenza adesso imperversa il Covid? Negli ultimi anni c’è stata l’adunata mondiale del terrore conto il morbillo, adesso dove è il morbillo e la sua pericolosità?

Arriva il vaccino per il Covid, bene. La mia domanda però è: se ho eliminato ogni malattia, di cosa si ammala l’essere umano? Non rispondete che non si ammala perché la malattia è funzione evolutiva della vita. Seguite in futuro le statistiche di mortalità e vedrete come andranno quelle di problemi cardiaci e tumori.

Categorie
Salute

La medicina killer

Fare il vaccino antinfluenzale, renderlo obbligatorio come tanti vorrebbero è una delle cose più stupide che esistano. La malattia avviene comunque perché, se abbiamo le condizioni per una malattia, la malattia arriva.

Adesso pensate, avete eliminato la possibilità che sia l’influenza, che malattia può essere?! Anche il morbillo, o la varicella, o tante altre sono praticamente scomparse… A voi scoprilo…

Se poi credete che eliminando ogni malattia sulla faccia della terra voglia dire non ammalarsi, be’, non avete capito nulla della vita e tumori e infarti ringraziano.

Categorie
Salute

Povera influenza

Avete notato che non si parla più di influenza? Eppure sembrava così indispensabile vaccinare tutti contro tale malattia per distinguere fra malati di Covid e malati di influenza. È praticamente scomparsa. Una persona intelligente cercherebbe di comprendere cosa è successo e constaterebbe che il Covid ha preso il posto dell’influenza. Come mai l’influenza è scomparsa e ha lasciato il posto ad una malattia più “aggressiva”? Sempre la persona intelligente comincerebbe a sospettare che forse una malattia come l’influenza era necessaria perché le persone “devono” ammalarsi, devono avere delle malattie da sostenere nella loro vita e se eliminiamo totalmente l’influenza con campagne vaccinali sempre più vaste, come possiamo ammalarci? La persona intelligente allora comprende che in date condizioni, stress, inquinamento, paure economiche, poco riposo, ammalarsi è “sano” e se eliminiamo l’influenza, la natura trova sempre un sostituto.

Meglio ammalarsi di malattie sostenibili o di malattie più gravi? Mi guardo in giro, ma non vedo da nessuna parte questa persona intelligente.

Categorie
Natura Salute

Farmaci e credenze magiche

Esistono alcuni stolti che credono che grazie ai vari farmaci si possano debellare le malattie. Le malattie esistono solo in presenza degli ammalati. Tutti noi abbiamo un rapporto costante con miliardi di virus e batteri e non ci ammaliamo, alcuni invece si ammalano e quindi risulta semplice, addirittura puerile, capire che l’unica possibilità è lavorare sul malato, perché alcuni contraggono la malattia mentre altri no?

Il tentativo di eliminare con i vari vaccini l’influenza si è rivelato un disastro perché se uno si deve ammalare si ammala e se viene a mancare la possibilità di una malattia abbastanza blanda, la natura è costretta a ricorrere ad altre soluzioni che saranno più incisive: ecco che crea il Covid.

Ringraziamo per questa follia la cosiddetta “scienza medica” che è molto poco lungimirante. Tutto ciò accade quando la scienza vuole essere dio: fosse Dio potrebbe guarire chiunque, ma non ci riesce mai.

È un meccanismo perverso dell’ego che non comprende che ognuno deve comunque guarire da sé e non solo grazie al magico farmaco.

Categorie
Politica

Scontro frontale

Viviamo un attacco formidabile a tutto quello che non è ortodossia ufficiale. Un medico o uno scienziato non schierato con idee diverse? Radiato. I vaccini, i farmaci prodotti dalle potentissime industrie farmaceutiche sono gli unici ammessi. Omeopatia? Rimedi diversi? Acqua fresca. Discipline naturali, attività sportive che fanno bene? Tutto chiuso, così come la cultura, lo svago, il gioco.

Con l’ultimo dpcm è stata dichiarata guerra aperta e totale e organizzazioni come gli enti sportivi e gli enti sociali se ne sono finalmente accorti e hanno subito replicato duramente. In fondo ci va bene, sappiamo adesso che questi personaggi politici, questi virologi, questi scienziati di morte hanno gettato la maschera: non vogliono nessuna vita alternativa, anzi, non vogliono nessuna vita, ma solo il loro olezzo di morte.

La nostra risposta è la vita, continueremo a proporre vita e guarigione attraverso insegnamenti millenari che la natura offre a tutti.

Categorie
Spiritualità

L’istante sacro

Vivere l’attimo presente è la sostanza del cosiddetto “pensiero orientale”. Vivere nel passato e nel futuro è la sostanza del dualismo occidentale. La sanità della mente e del corpo si trova solamente se si realizza il “non dualismo”.

La mia mente quindi è sana quando non la proietto nel futuro come costantemente accade alle persone: c’è un virus molto pericoloso? Speriamo passi presto. No. Imparando dai Maestri è certo che è meglio vivere qui, adesso ed ora: provo a capire il senso di quello che mi succede, persino se mi ammalo, resto dentro l’istante, lo vivo totalmente. Ho dolori? Sono in ospedale? Sono al lavoro? In coda? Ogni istante ha un senso suo proprio. Ad esempio, sto soffrendo in una corsia d’ospedale, fermo la mente, mi immobilizzo, entro nel dolore e cerco di capirlo, di accettare il suo messaggio perché ogni dolore è un messaggio di qualcosa che non voglio comprendere, che non voglio ascoltare.

Questa la soluzione, la risposta giusta ad ogni problema. Invece di chiuderci in casa, in un mondo di illusione dovuto ad un temuto agente nemico, entriamo in noi stessi e applichiamo la saggezza profonda dei maestri che hanno compreso l’esistenza.