Categorie
Salute Società

Il vostro fallimento

Molti fanno la fatidica domanda: se non ci vacciniamo tutti che altro modo c’è per uscirne, avremo di nuovo centinaia di morti.
Rispondere che l’anno scorso non c’era il vaccino ma stavano meglio serve a poco ed allora provo a dare una risposta più profonda.

Il fallimento di questa società lo stiamo vivendo a 360°, oltre al Covid c’è la distruzione del pianeta, continua, inesorabile, aggravata dalla risposta malsana al Covid. Incendi dappertutto senza essere capaci di fare nulla anche qui…

L’unica risposta che le persone conoscono è sempre materialistica, difensiva: uso qualcosa di tangibile ad esempio, mascherine, disinfettanti, vaccini. Sono risposte perdenti, devastanti, inquinanti, ma nessuno pare accorgersene o non vuole accorgersene perché non sa cosa altro fare.

Nell’essere umano esiste una Mente, esiste una risposta psicologica, esiste un lavoro più profondo da compiere, Spirituale. Sarebbe invero compito di tutta la vita di ognuno di noi trovare questa risposta; sarebbe il nostro compito evolvere noi stessi ed invece chi governa, complici i media, i giornali, etc, cercano di terrorizzare in ogni maniera, e la paura è il miglior alleato della malattia perché devasta il nostro sistema immunitario.

Da parte mia ho iniziato ad occuparmi della mia salute a livello spirituale nel 1980 e posso proprio dire che ne è valsa la pena e non posso accollarmi la responsabilità di chi non pensa che possa fare, deve fare! qualcosa per sé e per il pianeta. Posso però aiutare e lo faccio da decenni e non solo io, ma dovete accettare il fallimento che state continuando a creare se volete vedere la luce in fondo al tunnel.

Categorie
Salute

Mal comune mezzo gaudio

Siamo in un momento buio per l’umanità, chi si è vaccinato nasconde la propria debolezza attaccando in tutti i modi, e ormai anche in maniera violenta, chi non la pensa come lui.

Il meccanismo che scatta negli inoculati è inconscio. La mente percepisce la debolezza della propria scelta, il vaccino. La mente funziona in maniera matematica: mi sono dovuto vaccinare = sono debole perché il mio sistema immunitario è stato messo in dubbio e solo il vaccino mi può salvare. La frittata è fatta, una mente resa debole attacca perché teme inconsciamente l’altro che non si è reso debole come se stesso.

Della serie: “mal comune mezzo gaudio”, considerazione sempre perdente.

Categorie
Salute Scienza Società Spiritualità Tai Chi

La potenza della mente

La psiche è molto potente e la psicoanalisi è un veicolo di guarigione della mente e del corpo.
L’indebolimento della mente nei nostri tempi continua senza interruzioni. Le cosiddette “intolleranze alimentari” sono sempre riconducibili ad una intolleranza nella psiche; compreso questo, c’è guarigione. Comprendo il meccanismo di ogni malattia nella psiche e guarisco, ma se la mente viene indebolita, il corpo diventa fragile, attaccabile, alla mercé di ogni malattia.

Si sentono tanti scienziati e politici inneggiare ai vaccini: bambini, vecchi, ragazzi che dovrebbero vaccinarsi. Per cosa? Contro la terribile influenza.

La natura propone l’influenza, la mente dovrebbe comprendere come mai mi è venuta l’influenza. Questo è un dialogo naturale fra me e la natura. Lo comprendo? Guarisco o se la mia mente è sana, non mi ammalo per nulla.

Se andiamo contro natura e ci vacciniamo per tutto, allora siamo in-naturali e il dialogo non può avvenire e la natura avrà necessità di tornare a occuparsi di noi con malattie anche più gravi, come spesso accade, per esempio la polmonite.

Mi viene un attacco di cuore, cosa devo fare dopo un primo intervento medico? Devo lavorare sul perché ho avuto un segnale così forte da parte della natura. Dovrò andare più in profondità nella mia psiche ed elaborare il dolore che è sicuramente bloccato dentro e che danneggia il cuore…

Per la mente sono altresì consigliate pratiche come il Qigong e il Tai Chi. Il corpo diventa uno strumento di conoscenza e il vero lavoro è sullo Yi, la mente. Ecco perché il Tai Chi ha migliaia di ricerche scientifiche che attestano la sua efficacia.

Certo è difficile trovare un buon maestro, una buona scuola, proprio perché il maestro e la scuola devono avere profondamente compreso l’importanza della mente nella vita. Molti hanno provato ad insegnare Tai Chi e Qigong con scarsi risultati proprio perché sono orientati sull’aspetto fisico strutturale dell’arte e non raggiungeranno mai la maestria.

La psicoanalisi è costosa, ma avere conoscenze di come funziona la nostra mente sarebbe importante già nelle scuole dell’obbligo e anche conoscenze di Tai Chi e Qigong sarebbero facilmente fruibili. Il problema è l’assoluta minore spesa sanitaria che sarebbe fortemente contrastata da politici e scienziati coinvolti con big pharma.

L’ultimo consiglio: la Mente ha bisogno dello Spirito. Senza Spirito si perde ogni lucidità, come ben dimostra il momento che stiamo vivendo.

Categorie
Salute Scienza Società Spiritualità Tao

I mattatoi e il Covid

I mattatoi fonte di grande diffusione del Covid. Si indaga scientificamente. Ci sta, è sempre bene affrontare il problema dal punto di vista del corpo. La scienza è lo studio dei corpi. In Fisica si studiano i corpi, corpi celesti, corpi sottili; in medicina si studiano i corpi, corpi umani, corpi degli insetti; i biologi e i virologi studiano corpi, corpi a livello molecolare, virale, batterico: sempre corpi sono.

Il taoismo studia Mente e Corpo e quindi oltre allo studio dei corpi, si studia anche la mente e la risposta deve convergere, deve dare “una” risposta, altrimenti non serve a nulla.

Usiamo i mattatoi come esempio, carne morta, il virus probabilmente attecchisce e si diffonde meglio dove c’è “non vita”.

Vita, non vita, semplice: vogliano fermare i contagi o la pericolosità di un virus? Viviamo. Abbiamo tutti constatato che, dove più alto è l’inquinamento, più alta la pericolosità del virus. In questi posti la vita è bloccata, aria cattiva, troppo lavoro.

Gli allevamenti intensivi di carne inquinano, noi mangiamo troppa carne, il virus colpisce questo e ci dà una indicazione: cibi più sani. Sarebbe interessante una statistica coronavirus rispetto alla quantità di carne consumata da chi si è ammalato.

Impariamo a cogliere i messaggi che gli accadimenti, ritenuti dai più, proprio accadimenti, cioè cose casuali, ci lanciano.

Consapevolezza, ecco la risposta giusta ad ogni virus. Le risposte che prevedono solo il corpo, sono limitate, nel tempo brevi: sì, magari fermano un virus, ma non tolgono le cause.

PS

In Cina si svolge, mentre scrivo, il festival di Yulin, migliaia di cuccioli di cane uccisi per la loro carne e la Cina vive (vive?) nel terrore del Covid, ma noi siamo diversi?