Categorie
Salute

Facce spente

Una nostra insegnante molto attenta allo Spirito della vita, ieri mi diceva che aveva notato che le facce di tutti quelli che si vedono in giro paiono facce di zombie, con occhi spenti. Dal Papa, ai politici, e così via, sino ai comuni mortali.

È l’effetto della paura, di una vita senza più Spirito e segnata da una ostinazione ad oltranza di ogni meccanismo di difesa possibile. La mascherina l’emblema più significativo.

Tolte le mascherine, il volto non cambia, resta fisso e immoto. La mascherina semplicemente copre, nasconde tutto questo.

I complottisti potrebbero anche pensare che ormai Big Pharma usa prodotti tali da rendere de-cerebrati i vari governanti di destra e sinistra. No, anche Big-pharma è prigioniera di sé stessa, del clima di terrore che ha prodotto con tutti i medici e scienziati che pilota. È una nube tossica, ma mentale. Vero che, andando in giro e odorare tutti questi prodotti disinfettanti dà il voltastomaco, ma sono poco nocivi rispetto alla cultura dominante della nefasta idea: “la difesa a tutti i costi”.

La natura non vuole questo, chiede libertà, vi volete difendere? I danni alla vostra mente sono enormi.

Categorie
Politica

L’oppio del popolo

Un tempo si diceva che le religioni erano l'”oppio dei popoli”. Una volta che ci siamo liberati di queste, il calcio è diventato il nuovo “oppio dei popoli”.

Durante il coronavirus l’oppio è finito e il popolo bue stava cominciando ad accorgersi che il re era nudo, invero ci stavamo accorgendo che tutti erano nudi e piuttosto schifosi, grillini, piddini, leghini, quelli di qui e quelli di lì. Era un periodo magnifico, finalmente ci si accorgeva della realtà della politica.

Ed ecco la genialità, la carta tenuta nascosta: la ragazza prigioniera viene liberata! Il popolo bue torna immediatamente stordito e si azzanna sul fatto se era giusto o no pagare il riscatto e ritornano i destrorsi e i sinistrorsi e si accaniscono schifosamente su di lei scordandosi totalmente la dittatura in atto.

Geniale pagare il riscatto adesso e non prima, propongo un premio a chi ha pensato ciò!

Certo se era maschio non andava bene, ma una donna, qual ghiotto boccone per il bigottismo italiano.