Categorie
Salute

La solita solfa

La farneticazione continua. Sui giornali mille false domande: perché l’Inghilterra riapre tutto nonostante l’aumento vertiginoso dei casi? Cosa succede in Israele?

Sono i due paesi dove la vaccinazione di massa ha completamente fallito, mentre gli altri paesi continuano ad insistere sulla falsa necessità di farla: in Italia, terrorismo continuo; adesso l’idea folle che tutti gli studenti dovranno vaccinarsi per l’inizio della scuola. Un mortifero tran tran assillante e i cittadini ignavi ancora con il prosciutto sugli occhi…

In Inghilterra le piazze sono piene di persone che protestano, nessuna televisione però mostra queste immagini; il vaccino fa nulla, il Covid d’estate fa pochi morti ed allora, avrà pensato il presidente: che teniamo chiuso a fare?!

Categorie
Salute

Il vaccino, il nuovo oppio dei popoli

Sono partiti i processi per i tanti morti di Bergamo. Nessuno sa bene cosa è accaduto, una percentuale altissima di persone muore di Covid, tale percentuale sarà almeno dieci volete di meno nel resto d’Italia e del mondo.

E se fosse stato qualcosa che gli stessi morti avevano fatto? Ad esempio vaccinarsi pochi
giorni prima contro la meningite? Ricordare le fila l’anno passato di persone impaurite da qualche caso di questa malattia in file per il vaccino?

Dopo pochi giorni nessuno più ne parlava, il Covid spazzò via la meningite. Viva il dio vaccino, il nuovo oppio dei popoli

Categorie
Salute

La carenza di sonno

Le cause del degrado umano a cui stiamo assistendo e di cui pochi si rendono realmente conto ce le spiega un film, Awake, su Netflix. Non è un granché come film, ma è illuminante: a causa di una eruzione solare gli esseri umani non riescono più a dormire e subito si rendono conto che l’umanità è spacciata, senza sonno l’essere umano impazzisce.

Passano i giorni e ben presto tutti cominciano ad uccidere gli altri, ormai incapaci di pensare lucidamente, non c’è più nessuna capacità di focalizzazione, chi ha un’arma in mano la usa su chiunque.

Battito cardiaco, respiro, acqua, cibo e infine sonno sono i cinque capisaldi della nostra esistenza, quando ne viene a mancare uno siamo spacciati. Il sesto elemento indispensabile è l’amore, ma l’equilibrio dei primi cinque è comunque amore per sé.

Interessante il messaggio del film che coglie anche un’importante accostamento con la simbologia dell’acqua, elemento necessario al lasciarsi andare e quindi al riposare: una madre e due figli si salvano perché “annegano” e quindi ritrovano l’equilibrio interiore necessario ad un riposo che dona sanità mentale

Categorie
Uncategorized

I sobillatori di morte

È facile distinguere i sobillatori di morte: devono avere uno spazio mediatico che amplifichi il loro messaggio pestilenziale e quindi li troviamo sulle televisioNi, nei giornali, sul web, praticamente dovunque le persone possono essere influenzate malignamente dai loro proclami.


Il loro messaggio è semplice, ma ben articolato: siete tutti a rischio di morte e siete tutti potenziali portatori di morte attraverso il contagio, non uscite di casa, proteggetevi e vaccinatevi.

Il vero pericolo però sono loro perché portano la morte con loro dentro le nostre case e soprattutto dentro le nostre teste perché quando la psiche è indebolita dal continuo bombardamento mediatico la malattia trova ampi varchi nel corpo.

I virologi sono fra i peggiori, veri criminali con la mente malata che per decenni hanno studiato morte e vedono solo questa: quando un virologo appare in televisione, cambiate canale perché purtroppo la mente delle persone in questa società è debole e malsana. Nulla è stato fatto per renderla forte, anzi, decenni di falsi ideali, di bombardamenti continui di contenuti mediatici vacui e falsi l’hanno deprivata del suo naturale potere, cioè quello di “pensare con la propria testa” e di essere il principale strumento di difesa che abbiano dalle malattie.

Categorie
Società

Pecore e agnelli

Oggi è il 25 Aprile festa della liberazione e se ormai vi siete stancati della liberazione, almeno resta la festa della libertà.

Aprite i maggiori giornali e sul 25 Aprile trovate qualche notizia di secondo piano e sulla Repubblica, giornale ora in mano agli Agnelli, produttori di mascherine, nulla di nulla.

Ma ormai a pochi importa, soggiogati dal nuovo regime, aspettando da pecore l’effetto gregge.

Categorie
Salute

Covid e pulizia

I paesi che hanno avuto maggiori problemi col Covid sono quelli in cui ci si lava di più e si usano più prodotti per l’igiene. L’ossessività per la pulizia personale distrugge le naturali difese dell’organismo e ad esempio nel Tai Chi è sconsigliato fare la doccia dopo la pratica per non togliere via con l’acqua gli effetti benefici della circolazione energetica sulla pelle.

Categorie
Salute

Non è un drago

Draghi dice che dovremo vaccinarci anche negli anni futuri a causa delle varianti. È della serie “gli idioti parlano”. Non è possibile eliminare le malattie stagionali perché fa parte della natura umana ammalarsi quando avvengono determinare condizioni. Fintanto che la scienza medica non comprende che la malattia è un processo determinato interamente da condizioni di stress, di psiche umana, continuerà questa corsa inutile a debellare questi virus stagionali. È come il serpente che si morde la coda, trovo un rimedio adatto, un vaccino, e la natura crea le varianti!

Persone totalmente sciocche ci governano e persone totalmente inette sono al potere, nella scienza, nella medicina, nella politica: dobbiamo togliere loro potere comprendendo come veramente funziona la vita.

Allontanate l’idiozia planetaria almeno da voi: quando blocco la possibilità di una malattia stagionale, apro la porta a malattie molto più gravi.

Categorie
Salute Spiritualità

Il folle incubo

T-11.VIII.13. I bambini percepiscono fantasmi, mostri e draghi spaventosi, e ne sono terrorizzati. Ma se chiedono a qualcuno di cui si fidano il significato di ciò che percepiscono, e sono disposti a lasciar andare le loro interpretazioni in favore della realtà, la loro paura se ne va con esse. Quando un bambino viene aiutato a tradurre il suo “fantasma” in una tendina, il suo “mostro” in un’ombra, ed il suo “drago” in un sogno, non ha più paura, e ride felicemente della sua paura.

Acim T-11.VIII.13

Ecco un brano di Acim molto adatto alla situazione di terrore che il mondo vive: è tutto un sogno e ogni individuo terrorizzato contagia la mente degli altri individui. Basta l’esempio odierno della Merkel: la folle paura l’aveva portata a decretare un lockdown totale in Germania. Ha avuto un barlume di lucidità e si è fermata svegliandosi un poco dall’incubo in cui si era cacciata.

Dovete fare come dice il brano, farvi guidare fuori dall’incubo! Chi vi può guidare? Lo Spirito! Avete dimenticato, nel più bieco materialismo consumistico che esiste qualcosa di molto importante oltre l’umanità: la Natura, la Creazione, il Tao, chiamatelo come volete, ma chiedete aiuto per uscire dalla folle paura in cui sognate di vivere.

Categorie
Società

Un altro ciclo nefasto

Vivere durante il coronavirus è utile a comprendere come si viveva durante il fascismo. Come accade adesso, la maggioranza delle persone era inerte e incapace di avere una propria opinione, pilotata dal regime e dai grandi giornali di proprietà dei ricchi dell’epoca.

Ai nostri giorni tutto è simile; prendiamo Repubblica, all’inizio della sua storia un giornale che doveva essere di rottura, è nelle mani di Elkann. O il liberale(?) Corriere, organo di stampa della Confindustria. Tralascio di citare gli altri, fotocopie tutte uguali, persino il Manifesto non ce la fa ad uscire dalla mediocrità.

Certo, adesso non ti vengono a prendere in casa per portarti in galera e picchiarti come allora, c’è più intelligenza che nel fascismo, non serve: la conoscenza di come si manipola la massa, il “popolo bue” si diceva un tempo, ha fatto passi da gigante e se cercate di dialogare con i convinti cittadini modello, quelli dell'”andrà tutto bene”, restate impantanati nelle loro piccole convinzioni ripetute all’estremo: non segui le direttive sanitarie? Sei un negazionista! Lo dice la scienza… La sensazione è molto forte e triste, ed è la cosa peggiore di questa crisi pandemica: che fine ha fatto l’intelletto umano? Possibile che sia in atto una lobotomia generalizzata? Le televisioni di Berlusconi, il progetto Gelli o quello Renziano* hanno creato così spaventosi danni agli esseri umani? Lo sguardo poi deve comprendere il resto del pianeta, ma sembra tutto una fotocopia e forse questo è l’aspetto più pesante perché, se è vero che durante il nazifascismo vi erano tanti dittatorelli anche nelle nazioni alleate, almeno si potevano facilmente distinguere i paesi liberi da quelli dove la libertà era un optional. 

I cicli si ripetono e dopo il ciclo nefasto del nazifascismo ecco il ciclo nefasto della tecnocrazia. Quale la soluzione? Cosa imparare?

“Quella persona che dubita, che non comprende perché succede tutto questo, che si riconosce nel tuo desiderio di libertà e ha voglia di spiegare al mondo che esiste una Via diversa, un modo non distruttivo per la natura e il pianeta, ecco, lì sta la soluzione perché capisci che non sei solo.”

*Potete leggere i miei post passati quando mentre il 40% degli elettori lo votava alle europee ne mettevo in risalto la pericolosità  

Categorie
Salute Società Tai Chi

Sanremi

Lo squallido Sanremo è il meglio di quello che la nostra società ci offre. Triviali articoli su articoli sulle varie giornate, alternati a come sta andando la campagna vaccinale. Lo squallore si moltiplica per se stesso.

Per fortuna la vita ci offre ben altro! Domenica eravamo in una ventina in due cerchi concentrici al parco a praticare Tai Chi fra i suoni vari della città, auto sempre frenetiche, bambini gioiosi e vecchietti scherzosi fra di loro. Lo Spirito aleggiava e giocava con noi contento, i suoni non erano distonici alla nostra pratica perché il Tai Chi fa entrare la Mente in una dimensione più vera.

Una signora sulla panchina a pochi passi, con voce ben udibile, si lamentava della sua dolorosa cervicale; eppure eravamo davanti a lei: lo Spirito le offriva un dono, una soluzione ai suoi mali, ma i suoi occhi troppo abituati ai Sanremo di turno erano incapaci di cogliere il messaggio di gioia e guarigione.